venerdì 22 novembre 2013

Brooklyn blackout cake per il mio compleanno

Ho riletto un po’ il mio blog.
Da quando l’ho aperto mi sono lamentata dell’università, del mio status di disoccupata e poi del lavoro, della monotonia e della routine, della libertà di scelta e delle imposizioni, del tempo che passa, dell’età che avanza, dei chili di troppo e della voglia perenne di dolci, della mia pigrizia, dei troppi impegni.
Insomma di tutto.
Il mese scorso ho compiuto 27 anni, il traguardo dei 30 è vicino e mi sono ritrovata a leggere una “lista di cose da fare prima dei 30”.
Sinceramente non credo che ci siano cose che obbligatoriamente si debbano fare ad un’età piuttosto che a un’altra.
Tutto sta nel fare ciò che si vuole, o no?
Fatto sta che mentre mi lamentavo dell’universo intero io un po’ di sfizi me li sono tolti e sinceramente di questi primi 27 anni, tutto sommato, non posso , o meglio non dovrei,lamentarmi ;) Non perché in una lista di 300 cose ne ho fatte 117, ma perché ho fatto ciò che volevo,non proprio quando volevo ma l’ho fatto. In più è vero che ho compiuto 27 anni,ma io sinceramente me ne sento almeno 10 in meno!! Oh oh

Quest’anno ho voluto eliminare i festeggiamenti con gli amici. 
Mi sono scolata una bottiglia di vino con il mio fidanzato, ho mangiato pizza a morire e soprattutto ho preparato una mini-torta interamente di cioccolato che per me è la torta di compleanno per eccellenza!!!
La ricetta è quella del libro hummingbird bakery, buona, apprezzata anche dal nipote chiatto che ci si è tuffato letteralmente dentro! *_*
Ecco la traduzione:


Brooklyn blackout cake
ingredienti per 3 dischi da 18 cm (io ne ho fatti due,uno più alto dell’altro)
:
100 gr di burro;
260 gr zucchero semolato;
2 uova;
1 bustina di vanillina;
45 gr cacao amaro;
¾ cucchiaino di lievito per dolci;
¾ cucchiaino di bicarbonado;
un pizzico di sale;
170 gr farina;
160 ml latte intero.

Per la crema a cioccolato:
500 gr zucchero semolato;
1 cucchiaio di miele;
125 gr di cacao amaro;
200 gr maizena;
85 gr burro a cubetti;
½ cucchiaino di estratto di vaniglia (o altra vanillina).


-con le fruste elettriche mescolate insieme il burro e lo zucchero fino ad ottenere una crema liscia
-aggiungete le uova una alla volta mescolando bene dopo ogni aggiunta
-aggiungete un po’ alla volta la vanillina,il cacao, il lievito,il bicarbonato e il sale
-continuate a mescolare bene
-aggiungete metà della farina  e tutto il latte,mescolate e unite il resto della farina
-mescolate bene
-cuocete per circa 20 minuti i vostri dischi a 170°
preparate la crema al cioccolato:
-mettete in un pentolino lo zucchero,il miele,il cacao e 600 ml di acqua
-portata a bollore,a fuoco basso,mescolando di tanto in tanto
-in una ciotola mescolate la maizena con 120-200 ml di acqua mescolando energicamente. dovrete ottenere un composto dalla consistenza collosa
-aggiungete un po’ alla volta al composto di cacao,portate di nuovo a bollore mescolando costantemente,per evitare che si formino grumi
-togliete dal fuoco e aggiungete burro e vaniglia
-ora mescolate,coprite con la pellicola trasparente e fate raffreddare per bene

-quando i dischi saranno cotti e raffreddati,tagliate la parte superiore di ognuno di essi in modo da avere due dischi con una superficie “pianeggiante”
-sbriciolate le due “calottine”
-alternate ora un disco e uno strato di crema,finite con la crema e ricoprite con il pandispagna sbriciolato.

Buon appetito! 

2 commenti:

  1. Tu. Sei. Un. Diavolo. Tentatore. Adesso penserò a questa torta il resto della settimana e non avrò il tempo di prepararla. Ti odio.

    RispondiElimina