venerdì 24 aprile 2015

"chi non muore si rivede"......all'MTC

L'ultima ricetta pubblicata risale a novembre..vado,vengo,torno..ma abbandonare del tutto questo blog è difficile.
Spesso ho come l'impressione che questo "mondo" si prenda ormai troppo sul serio,certo è che molti blog negli anni sono diventati dei veri capolavori e per qualcuno è diventato un lavoro ma per me, così come quattro anni e mezzo fa, rimane un gioco.
Mi piaceva l'idea di sperimentare e soprattutto imparare ricette e sapori nuovi, non volevo insegnare niente ma condividere successi e disastri. I secondi sono stati sicuramente più numerosi dei primi ( XD ) ed è anche per questo che spesso mi domando se vale la pena di continuare a coltivare questo "hobby"(inteso ovviamente come blog,a cucinare si deve continuare per forza altrimenti tutta sta ciccia come la mantengo?!?!?), ma come già detto lasciarlo andare del tutto non è tanto facile (tradotto: mi rode un pò il culo..tutte 'ste foto e 'ste ricette che non ho mai trascritto su carta...).
Per cui...conclusione...suppongo che continuerà ad essere aggiornato tipo una volta ogni dieci anni ma almeno ora sapete che le mie assenze non sono dovute a morti improvvise (e conseguenti resurrezioni), ci sono sempre...ma dietro "le quinte".


L'mtc è una delle cose che mi tiene ancora incollata al blog. Questo mese si parla di Pan Di Spagna, proposta fatta da Caris di Cooking planner ho scelto di partecipare anche in vista del compleanno di mia sorella, quindi la sfida cade a pennello.
Vorrei fare una piccola premessa: ho impiegato un bel pò di tempo per riuscire a preparare un buon pan di spagna usando la mia ricetta classica per cui non mi aspettavo grandi cose, nonostante la spiegazione minuziosa di Caris; ma devo dire che è andata piuttosto bene.
Ho utilizzato la ricetta del pan di spagna classico a freddo (avrei voluto fare quello alle mandorle ma sorella non può mangiare frutta secca), nel forno si è gonfiato in una maniera indescrivibile, ho fatto la prova del pollice per vedere se era cotto ;) e alla fine..... si è smontato tutto!
Sono andata a leggere la spiegazione da Caris (denghiu!!) e a quanto pare ciò è dovuto alla mancanza di farina. vabè. fa niente ho pensato. Alla fine è risultato un pò più compatto del solito, ma bagnandolo (con i secchi) era molto buono.

Per la farcitura ho utilizzato una "marmellata" di fragole fatta al momento e la crema al limone.
Ho letto le regole ed era concessa una piccola decorazione in pdz e quindi ho fatto un delfino, animale preferito da sorella.

Torta delfino con marmellata di fragole e crema al limone
Pan Di Spagna tradizionale a Freddo (di Iginio Massari)

ingredienti:

300 gr uova (circa 5);
200 gr zucchero;
1,5 gr sale;
1/2 limone grattugiato;
150 gr farina bianca 00;
50 gr fecola.
Crema al limone
ingredienti:

140 ml latte fresco;
60 gr panna liquida;
60 gr tuorlo d'uovo (3);
60 gr zucchero;
20 gr fecola;
buccia di 1 limone;
25 ml succo di limone;
50 ml panna montata.
-
20 gr tuorlo d'uovo (1);
20 gr zucchero;
20 gr burro;
30 ml succo di limone
-
75 ml di panna montata
Marmellata veloce alle fragole
ingredienti:

250 gr di fragole
2 cucchiai di zucchero
Per la bagna:
acqua,zucchero, liquore strega


preparate il pan di spagna:
-montate insieme le uova intere,lo zucchero,il sale e il limone.
-Setacciate due volte la farina e la fecola ed incorporate agli altri ingredienti.
-cuocete a 170°/180° per circa 20/25 minuti


preparate la marmellata:

-tagliate a dadini le fragole e mescolatele con lo zucchero.
-quando lo zucchero si sarà sciolto mettete sul fuoco e portate a ebollizione. fate addensare e raffreddare

preparate la crema:
-portate ad ebollizione latte,panna e buccia di limone. togliete dal fuoco e lasciate in infusione
-nel frattempo mescolate i tuorli con lo zucchero e il succo di limone. unite la farina e mescolate.
-unite ora il latte a cui avrete tolto le bucce di limone. rimettete sul fuoco e fate cuocere a fiamma bassa finchè non si addensa.
-mentre fate raffreddare preparate l'altra crema:
-mescolate tuorli,zucchero e succo di limone, portate ad ebollizione e unite il burro.
-quando entrambe le creme saranno fredde unitele e aggiungete anche 50 ml d panna montata.



-Quando tutti gli elementi saranno freddi tagliate il pan di spagna e bagnate con acqua,zucchero e strega
-mettete uno strato di marmellata e uno di crema,fino ad esaurire i dischi.
-aggiungete 75ml d panna montata alla crema al limone che sarà avanzata e decorate la vostra torta.
Io ho cotto il pan di spagna in 3 round, in una teglia di circa 18 cm di diametro e alla decorazione ho aggiunto del colorante blu per fare delle rose colorate.

4 commenti:

  1. Partiamo dalla decorazione: la trovo deliziosa. e te lo dice una che non ama molto le torte in pdz, perché di solito le trovo poco...poco. punto. Invece qui hai unito una farcia perfetta per le onde e un unico elemento, il delfino, in dpz. Mi piace molto, è movimentata:))
    Interno: fragole e crema, si sa, è una garanzia. E' il tocco dello strega che mi attira, perchè conosciuto non da tutto, spesso il nord dell'Italia ne fa a meno! E invece qui lo vedo benissimo! Complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie caris :)
      Io da poco ho iniziato a cimentarmi con la pasta di zucchero e devo dire che preferisco di gran lunga le decorazioni cn crema o glassa, sia per estetica che per sapore.
      Per quanto riguarda la Strega... beh.. in effetti da noi no strega/no torta! è la bagna per eccellenza ;)
      Grazie per essere passata e per il commento :)

      Elimina
  2. guarda, Eres, mi leggi nel pensiero.
    Perchè anche io mi chiedo dove si stia andando. E chi ci si creda di essere, anche.
    Però, i segni dei tempi sono quelli e, da signora di mezza età quale sono, non mi resta che prenderne atto.
    E organizzare la resistenza, ovviamente.
    Perchè va bene prendersi tutto,ma qualcosa no. Specie se questo qualcosa è un gruppo che esiste da tempo immemore, con food blogger che hanno ancora tantissimo da dire, nelle forme tutte personali e libere che hanno dato un senso al loro stare sul web.
    E migliore immagine di un delfino non avresti potuto trovare.
    Bentornata- e ti aspettiamo sempre, sia chiaro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. aleeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee mi stavo preoccupando,ancora non avevo ricevuto un tuo commento Y_Y volevo quasi scriverti una mail di protesta ;)

      Elimina